NON È MAI COLPA DI NESSUNO

di Andrea PrandstrallerSchermata 2013-02-12 alle 6.08

Fiction, Italia, 2012, RED, 105’

Regia: Andrea Prandstraller
Sceneggiatura: Marco Pettenello, Andrea Prandstraller
Fotografia: Andrea Treccani
Montaggio: Claudio Cormio
Suono: Emanuele Cecere
Musiche: Piccola Bottega Baltazar

Con
Giacomo Potì, Marco Andreatta, Giancarlo Previati, Nicoletta Maragno, Giulio Canestrelli, Michelle Modesto Casari

Produzione: The Movie Company
con il sostegno della Regione Veneto Film Commission
e con la partecipazione di “DAINESE”

Piero Saggion ha 18 anni, vive a Marghera, la zona industriale di Venezia nota per il suo “Petrolchimico”, gioca a rugby e passa molto tempo con il suo sconclusionato amico Sergio. Quando Nestor, un operaio argentino della piccola ditta di lavori in subappalto di suo padre Antonio, resta gravemente ustionato al termine di una giornata di lavoro con troppi straordinari la vita di Piero prende una piega inaspettata. L’arrivo di Maria, la figlia argentina di Nestor, gli farà scoprire l’amore e gli darà la forza per ribellarsi al mondo degli “adulti” fatto di bugie e compromessi.

“Non è mai colpa di nessuno” è una storia che vive dei forti contrasti che la percorrono: quello fra il paesaggio di Marghera, la zona industriale di Venezia, un posto famoso per essere stato il maggiore polo chimico italiano con gli annessi corollari di inquinamento e morti in fabbrica a causa di sostanze nocive, e Venezia, la “perla della laguna” città unica al mondo quotidianamente invasa da milioni di turisti. Quello fra l’adolescenza, età di ideali e di slanci incontrollabili e l’età adulta, tempo di riflessioni spesso amare dove si sommano la necessità del compromesso e l’obbligo di fare i conti con la propria storia personale e con quella del Paese in cui si vive. Quello fra la sostanza drammatica di una storia che nasce da un incidente sul lavoro e il tono a volte leggero e perfino divertente con cui si è scelto di raccontarla.
Andrea Prandstraller

Andrea Prandstraller (Padova, 1959) nel 1981 si laurea in “Storia del cinema” al D.A.M.S. di Bologna. Dal 1982 lavora per dodici anni come Aiuto Regista in numerose produzioni italiane e internazionali collaborando, fra gli altri, con Franco Taviani, Emidio Greco e Franco Rosi. Ha diretto alcuni cortometraggi di fiction e numerosi documentari di attualità, storia ed arte, trasmessi da RAI 3, RAI Sat Arte, RAI Storia, The History Channel, National Geographic, ARTE, RTBF, TSI. La sua sceneggiatura Nudi alla meta scritta con Marco Pettenello ha vinto ex-equo il “Premio Solinas” edizione 2007. Il film documentario Vajont ’63-L’immagie dell’orrore ha vinto lo SKY Award per il miglior documentario 2008. Il progetto di film documentario Polvere – Il grande processo dell’amianto ha vinto la “Menzione speciale della giuria” al “Premio Solinas Doc” 2008. Il film lungometraggio documentario Polvere – il grande processo dell’amianto è stato fra i finalisti del Premio David di Donatello 2012 sezione documentari.